Indietro La Stampa venerdì 12 ottobre 2018
Cerca Sezioni 12 ott

La Stampa

venerdì 12 ottobre 2018
Vicino
Annuncio
12. ott. 14:33 A Gibuti i militari italiani in prima linea su sicurezza e cooperazione 
La Stampa
La missione del premier Giuseppe Conte in Etiopia ed Eritrea conferma l’interesse e l’importanza strategica per l’Italia del Corno d’Africa, specie dinanzi alla sfide e alle opportunità che la regione offre per il suo posizionamento. Questo vale per i due Paesi che hanno appena firmato uno storico accordo di pace, per la Somalia dove l’Italia è pre...
 Mi piace Rispondi
12. ott. 8:01 La Turchia libera il pastore americano Brunson  
La Stampa
Un tribunale di Smirne, sulla costa egea della Turchia, ha deciso il rilascio e la rimozione del divieto di espatrio per il pastore evangelico americano Andrew Brunson, il cui caso era al centro di un duro scontro tra Ankara e Washington. I giudici lo hanno anche condannato in primo grado a 3 anni, 1 mese e 15 giorni per associazione terroristica. ...
 Mi piace Rispondi
12. ott. 3:43 La furia dell’uragano Michael travolge la Florida, sei morti 
La Stampa
Ha raso al suolo intere cittadine lungo la costa del Florida, l’uragano Michael, una delle tempeste più potenti che abbiano mai colpito gli Stati Uniti e che ha toccato terra mercoledì come categoria quattro, con venti a 250 chilometri all’ora. Sono almeno sei le vittime, secondo Reuters, ma le autorità ritengono che il bilancio sia destinato ad ag...
 Mi piace Rispondi
12. ott. 0:50 “La Turchia ha video e audio dell’uccisione di Khashoggi, si sente la sua voce durante torture” 
La Stampa
I servizi turchi avevano telecamere nascoste all’interno del consolato saudita a Istanbul e hanno video e audio dell’uccisione del giornalista e dissidente Jamal Khashoggi. I servizi turchi continuano a far filtrare ai colleghi americani dettagli sull’uccisione di Khashoggi, riportati dal Washington Post, la testata con cui collaborava. Il giornali...
 Mi piace Rispondi
12. ott. 0:16 Maduro: “Gli Usa hanno incaricato la Colombia di uccidermi” 
La Stampa
«La Casa Bianca ha incaricato Bogotà di uccidere Maduro». La denuncia parte dallo stesso presidente venezuelano Nicolas Maduro, che in un discorso trasmesso via radio e televisione ha aggiunto: «Per questo mi chiamano dittatore, perché contro una dittatura vale tutto». Maduro aveva precedentemente accusato gli Stati Uniti di aver sostenuto i respo...
 Mi piace Rispondi
In Cima

Impostazioni di Data

Oggi è lunedì 10 dicembre 2018

+ 1 -
+ 1 -
+ 2016 -

Vicino

Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta l'uso dei cookie, come descritto nella nostra politica dei cookie.

Accetto